Lettori fissi

martedì 4 luglio 2017

Fattoria del Palagiaccio Contest


Cari lettori oggi vi parlo della fattoria del Palagiaccio

 e del contest per food-blogger al quale sto partecipando






Immersa tra le colline del Mugello, nell'antica Reggia degli Ubaldini, l'Azienda Il Palagiaccio, vi invita a degustare i suoi prodotti freschi e genuini, la sua cucina semplice, fatta di ciò che il cortile, il pollaio, l'orto, e i campi offrono. Nella Sala Degustazione ristrutturata recentemente potrete degustare oltre 30 diverse tipologie di formaggi prodotti nel Caseificio adiacente, accompagnati da eccellenti vini, per un percorso enogastronomico in equilibrio tra rusticità ed eleganza vera essenza delle radici culturali e gastronomiche di questa azienda.







IL CONTEST

La Storica Fattoria il Palagiaccio caseificio artigianale, situato nel cuore della Toscana tra le colline del Mugello chiama i migliori food-blogger italiani a sfidarsi nel concorso indetto “latti da mangiare” con lo scopo di unire tradizione e innovazione. La tradizione secolare della fattoria nella produzione di formaggi di eccellenza incontra la creatività, il gusto, la passione e la professionalità, esclusiva degli chef blogger italiani, per dare vita a una ricetta, un piatto indimenticabile, realizzato, con materie prime a filiera colta, genuine, di qualità.

I PRODOTTI
Per il concorso, il Palagiaccio mette a disposizione dei partecipanti una selezione di formaggi

si tratta di Gran Mugello Blù Mugello e Fior di Mugello

Per le mie ricette ho utilizzato il Blù Mugello un formaggio a pasta cremificata, tenera con buccia commestibile "a crosta e pasta fiorita e erborinata" di delicata muffa "verde" tipica.







e il Gran Mugello Formaggio a pasta paglierina compatta con buccia completamente edibile

CON QUESTE RICETTE PARTECIPO AL 3° CONTEST LATTI DA MANGIARE

1° RICETTA

Strozzapreti con funghi al profumo del Blu Mugello


Ingredienti:
Pasta formato strozzapreti;
Pomodorini datterino
Funghi freschi champignon color crema;
Formaggio Blu Mugello;
Spezie varie;
Prezzemolo fresco;
Olio extravergine di oliva.

Preparazione:

Innanzi tutto portate in una padella abbastanza grande i pomodori tagliati a metà e lasciateli appassire con un filo di olio e prezzemolo e un insaporitore, in una padella a parte, - dopo aver mondato e affettati i funghi - trifolate i funghi con olio, spezie varie.
Quando i funghi si sono ben appassiti
li portiamo nella padella del pomodoro e lasciamo i due ingredienti a terminare la loro cottura, quindi accorpare qualche noce di Blu Mugello affinchè i gusti si armonizzano tra di loro e lo stesso si fonde, con il profumo del prezzemolo e il delicato gusto dell'olio.
Nel frattempo cuociamo i strozzapreti in acqua salata, scolateli al dente e accorpateli ai funghi e tutto il composto, quindi lasciateli il tempo che i gusti e sapori diventano un tutt'uno.
Serviteli a tavola con una manciata di Blu Mugello spezzettato.





2° RICETTA

Ragù di cozze ripiene al sapore del Gran Mugello

Ingredienti per circa 500 g di cozze
250 g circa di pan grattato
500 g di cozze
prezzemolo
formaggio grattugiato q.b. (Gran Mugello)
1 uovo
olio extravergine d’oliva
sale pepe
700 ml di passata di pomodoro


La ricetta originale prevede di chiudere le cozze col filo, ma questa procedura non è stata adottata

Procedimento:

In una ciotola portate gli ingredienti come il pan grattato, il prezzemolo tritato, il formaggio grattugiato (Gran Mugello), l’uovo, regolare di sale e pepe e impastare il tutto sino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Far riposare.

Preparare il sugo: in un tegame versare un filo di olio, far rosolare leggermente uno spicchio di aglio e aggiungere la passata di pomodoro. regolare di sale e far cuocere a fuoco basso per circa 10 minuti.

Lavare accuratamente le cozze raschiandole bene, con le dita premere sulla cozza per farle aprire leggermente e infilare il coltellino per aprirle (per chi non è pratico, l’alternativa è aprire le cozze in padella). La ricetta originale non lo prevede, infatti una volta aperte le cozze si raccoglie anche la loro acqua che viene utilizzata per insaporire ancor di più il ripieno.

Eliminare l’impasto in eccesso, sistemare le cozze ripiene nel sugo portato a bollore e far cuocere con coperchio per circa 15 minuti , servire le cozze ripiene calde con il sughetto, la rimanenza del sugo si può usare anche per condire la pasta, io ho condito le linguine.


 








Nessun commento:

Posta un commento